Spettacolo teatrale a Verona “Il ritratto della salute”

Spettacolo teatrale a Verona “Il ritratto della salute”

Scarica la locandina pdf (150kb)

Salva la data: 22 ottobre
Spettacolo con Chiara Stoppa

“Vorrei prendervi per mano. Raccontarmi e raccontarvi.
Vorrei farvi ridere. Anche nel pianto.
Perché mi dissero che quando mi fossi ritrovata a ridere della malattia, allora, solo allora sarei stata sulla strada giusta per la guarigione”.

Con le sue parole ci piace anticiparvi la presenza, con noi e per noi, di Chiara Stoppa con il suo spettacolo IL RITRATTO DELLA SALUTE. Parole che sgorgano dalla sua esperienza di malata di cancro: dalla comunicazione della diagnosi fino alla maturazione di una sua visione di approccio alla malattia e alla vita. Lo spettacolo si terrà al teatro Santissima Trinità, Via Santissima Trinità n. 4, Verona.

Maggiori informazioni seguiranno con la prossima newsletter ma i biglietti si possono acquistare fin da ora: i posti sono limitati!

A questo punto, saper trovare ognuno dentro di sé il piccolo o grande talento avuto in dono, e decidere di usarlo al meglio, è percorso diretto. Ricompensa del volontario, il bene che dona, l’impegno gratuito che lo migliora.

Gruppo di parola per l’elaborazione del lutto

Gruppo di parola per l’elaborazione del lutto

Scarica la locandina pdf (100kb)

La perdita di una persona cara suscita un dolore profondo da cui scaturiscono emozioni e sentimenti spesso difficili da contenere. All’iniziale sentimento di incredulità e disorientamento si aggiungono lo sconforto e l’incertezza riguardo il proprio futuro.

La condivisione in gruppo è un’esperienza emotivamente intensa che cura e sostiene, offrendo uno spazio ed un tempo dove elaborare il dolore nel rispetto del percorso personale.

Il percorso di condivisione in gruppo permette di esprimere, in una dimensione protetta, le proprie emozioni: favorisce il valore dei ricordi, aiuta a colmare il vuoto dell’assenza, attiva risorse per affrontare i momenti di solitudine e di sofferenza.

A tale scopo si propone un percorso di dieci incontri in uno dei quali si potrà fare esperienza dei propri stati d’animo ed emozioni, sia con l’ascolto della musica sia con l’uso di strumenti musicali.

 

Gli incontri si terranno dalle 17:30 alle 19:00 nelle seguenti date:

  • 2023: 13 settembre, 11 ottobre, 15 novembre, 13 dicembre
  • 2024: 17 gennaio, 14 febbraio, 13 marzo, 17 aprile, 15 maggio, 05 giugno

 

Sede degli incontri:

  • Istituto Suore Missionarie della Nigrizia – Via Cesiolo, 46 – Verona

 

Il gruppo sarà condotto dalle professioniste specialiste:

  • Dott.ssa Patrizia Giachi, psicoterapeuta (tel. 347-4099392)
  • Dott.ssa Elisabetta Romagnolo, psicoterapeuta (tel. 349-5090880)
  • Dott.ssa Lorenza Pollini, musicoterapeuta (tel. 348-4100210)

alle quali si può telefonare per ricevere informazioni e per iscriversi al ciclo di incontri.

 

Attività promossa e sostenuta dall’Associazione “L’ACERO DI DAPHNE” ODV

Corsi per Assistente Spirituale

Il 29 gennaio inizia la seconda edizione
della Scuola di Alta Formazione per
L’ASSISTENTE SPIRITUALE IN CURE PALLIATIVE!

La scuola riparte con un nuovo programma aggiornato ed approfondito, che include fra altre novità un modulo online che presenta le fondamenta delle Cure Palliative, una filosofia di cura che abbraccia sotto un unico manto corpo, psiche e spirito della persona curata.
Vedi qui il programma completo …

LE ISCRIZIONI SONO ANCORA APERTE: 
La prima aula è completata, rimangono ancora gli ultimi posti per la seconda aula!
Se qualcuno fosse interessato, consigliamo di procedere celermente, mancano pochi giorni!

Per info ed iscrizioni …

La Scuola si propone di qualificare professionalmente il membro dell’équipe dedito alla cura spirituale, e intendendo formarlo in modo interdisciplinare, nell’eventualità che il numero di iscritti lo permetta, sono ammessi anche altri membri dell’équipe (medici, psicologi, infermieri, oss, fisioterapisti, personale amministrativo…) che desiderino acquisire una specifica formazione in questo campo. Nella logica interdisciplinare di cura condivisa che caratterizza da sempre il mondo delle cure palliative, è auspicabile che tutte le altre figure professionali possano ricevere una formazione sulla spiritualità per potere collaborare ad un progetto unitario di cura integrale della persona.

Durante il percorso di formazione è prevista la possibilità di essere introdotti agli insegnamenti sulla Meditazione non confessionale.

Il corso è residenziale e si svolge nella suggestiva cornice della Villa del Palco a Prato, luogo di antica spiritualità e dedicato alla formazione ed al volontariato nelle cure di fine vita.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA 
Villa del Palco, Via del Palco, 228 – 59100 Prato
e-mail: scuola@ricostruirelavita.it
cell. (+39)335 6870606
da martedì a venerdì 9.30-12.00

Anime Fragili Atto I° UTOPIA

Eccoci siamo tornati!

Il gruppo AnimeFragiliAnnoZero è pronto per un nuovo viaggio. Attraverso la musica l’arte e la poesia i nostri giovani ricercano la bellezza generata dalla unicità di ognuno di loro. Tutto a sostegno di chi è più vulnerabile.

Anime Fragili

 

Carissime/i,
sono i giovani i protagonisti di questo nuovo spettacolo musicale che si terrà il 15 ottobre alle 20:45 presso il Cinema Teatro Nuovo San Michele, a cui siete tutti invitati a partecipare.

AnimeFragiliAnnoZero, formato da un gruppo di amici, con il Progetto giovani “Fragile” intende promuovere la bellezza attraverso la musica, la poesia, l’Arte in generale, e testimoniare la solidarietà verso le persone Fragili. I testi delle canzoni e la scenografia saranno realizzati da studenti delle scuole secondarie di secondo grado con la direzione del Rapper Tripla B e del poliedrico Maurizio Gioco.

La nostra associazione, che ha come mission il prendersi cura delle persone fragili in tutti i vari aspetti (fisico, psicologico e spirituale), è stata scelta quale beneficiaria della serata.

Siamo quindi grati a musicisti, attori, organizzatori e a quanti renderanno possibile la realizzazione di questo progetto, che stanno perseguendo con grande impegno e determinazione.

Vi ringrazio per l’attenzione e vi aspetto numerosi: è un’occasione importante per sostenere quei giovani che spesso giudichiamo insensibili ai temi quali la solidarietà e la fragilità.

La Presidente
Patrizia Scudellaro

19 giugno 2022, festa dei 10 anni de L’Acero di Daphne: il nostro impegno continua sostenuto dalla vostra presenza

19 giugno 2022, festa dei 10 anni de L’Acero di Daphne: il nostro impegno continua sostenuto dalla vostra presenza

Che dire?
La tappa importante dei nostri 10 anni di lavoro è stata davvero incoronata dalla festa che si è tenuta il 19 giugno a Corte Poli.
Non poteva andare meglio!
La splendida cornice di Corte Poli che ci ha accolti in mezzo al verde, riparati dalle fronde di maestosi alberi, la disponibilità, la pazienza di Andrea e di tutto il personale che ci ha seguito e sostenuto nell’allestimento e durante tutta la serata fino a tardi; il buon cibo che ci ha ristorati e aggregati intorno a tavoli dove abbiamo mangiato, chiacchierato, condiviso e ascoltato -in sottofondo- la musica dell’instancabile Mario Cammalleri, che ci ha accompagnato per tutta la serata sottolineando il clima di festa.
E… Voi, Voi soprattutto, che siete venuti in tanti: 153!!!, nonostante fosse domenica, nonostante il caldo, nonostante i numerosi imprevisti che a volte rovinano i nostri piani.
Ai momenti conviviali si sono alternati alcuni interventi da parte dello staff dell’Associazione: la Presidente Patrizia ha presentato l’Associazione e richiamato le sue finalità, Giuseppe Moretto ha introdotto gli interventi di alcuni professionisti che operano all’interno de L’Acero di Daphne sia in ambito clinico che nella formazione del personale sanitario.
Non sono mancate le testimonianze di persone che hanno beneficiato dei servizi dell’Associazione.
Durante la serata è stato presentato il libro Montagne dimenticate. Sergio Agostinelli uomo libero sui sentieri del mondo un testo che descrive la vita e l’avventura sportiva, ma prima ancora umana, di Sergio Agostinelli. La moglie Silvana ne ha curato la pubblicazione e ha deciso di devolvere a noi i proventi raccolti.
La serata si è conclusa con l’estrazione -ad opera dei più piccoli e vivaci partecipanti- dei ricchi premi della lotteria generosamente regalati da alcune persone o aziende. Particolarmente fortunato il vincitore del primo premio: un quadro di Lorenza Pellini, nota pittrice veronese, che l’ha creato appositamente per il decennale dell’Associazione. Un cartoncino rettangolare, che ne riporta uno scorcio, è stato consegnato ad ogni partecipante con l’auspicio che possa essere un bel ricordo dell’evento oltre che, naturalmente, un funzionale segnalibro. Infine, un altro piccolo cadeau per tutti: una spilla con il logo e i colori de L’Acero.
Un grazie di cuore a tutte le persone che hanno contribuito a rendere la serata un momento importante di condivisione e festa e a chi ci segue e ci sostiene nel nostro cammino.